Angelo Branduardi

Angelo Branduardi

 

Cantante Artista Nato a Cuggiono, vicino a Milano.
Quando aveva pochi mesi la sua famiglia si trasferì a Genova e lì, presso il Conservatorio Niccolò Paganini, Angelo conseguì il diploma di violino e debuttò come solista con l'orchestra del Conservatorio. All'età di quindici anni Angelo si trasferì di nuovo, questa volta a Milano, e qui si iscrisse all'Istituto Tecnico per il Turismo, dove conobbe ed ebbe a lungo come insegnante il grande poeta Franco Fortini.

In seguito si iscrisse alla Facoltà di Filosofia ed in quel periodo cominciò a comporre, musicando i testi dei suoi autori preferiti: "Confessioni di un malandrino" dal poeta russo Esenin, ancora oggi una delle sue canzoni più famose, risale infatti a quegli anni.
Agli inizi dagli anni '70, Angelo conobbe Luisa Zappa, che sarebbe poi diventata sua coautrice, oltre che sua moglie.

 

Discografia:

1 - Rataplan (radio edit)
2 - A l'entrada del temps clar
3 - Calenda maia
4 - Il giocatore di biliardo
5 - Il dito e la luna
6 - Per ogni matematico
7 - Il cantico delle creature
8 - Il sultano di babilonia e la prostituta
9 - Nelle paludi di venezia.....
10 - Laila, laila
11 - Ch'io sia la fascia
12 - Il denaro dei nani
13 - La tempesta
14 - Gira la testa
15 - Favole di un natale a New York
16 - Rataplan (Album version)

Angelo Branduardi Video

Guarda il video dell'Artista Angelo Branduardi.

Angelo Branduardi Contatti Cantanti Italiani Management 2016

 

Noi a Genova abitavamo cantanti italiani anni 70 cantanti italiani anni 60 cantanti italiani morti nel quartiere pittoresco dell'angiporto – cioè contrabbandieri e prostitute – e non eravamo di certo una famiglia ricca. cantanti italiani anni 80 cantanti italiani anni 90 cantanti italiani 2016 Mia madre non ha mai chiuso la porta di casa a chiave, nonostante sotto di noi ci fossero due fratelli che entravano e uscivano dalla galera.
Angelo Branduardi. cantanti italiani donne cantanti italiani anni 50 cantanti italiani gay


Il padre è un melomane. cantanti italiani 2015 cantanti italiani cantanti italiani famosi cantanti A Genova Branduardi conosce l'ambiente musicale della scuola dei cantautori, che rappresenterà un importante stimolo per la sua attività artistica. Rimane al tempo stesso influenzato dalla musica d'oltremanica, tanto da considerare, anche a molti anni di distanza, italiani anni 2000 cantanti italiani anni 60 70 80 cantanti italiani Donovan e Cat Stevens come propri idoli musicali.

Volendo intraprendere una carriera concertistica, attuali cantanti italiani anni 40 cantanti italiani anni 30 cantanti si dedica allo studio del violino, diplomandosi al Conservatorio di Genova all'età di soli 16 anni tra i più giovani diplomati al conservatorio d'Italia, in seguito assecondando l'intima esigenza culturale di imparare a suonare la chitarra e di comporre le prime canzoni ispirandosi a testi di poeti come Sergej Esenin,

italiani anni 80 90 interviste a cantanti italiani cantanti a cappella italiani a muso duro cantanti italiani cantanti italiani a z cantanti italiani a londra cantanti italiani a eurovision cantanti italiani a san siro cantanti italiani a cantanti italiani a sanremo cantanti italiani a sanremo, Dante, e al suo maestro Franco Fortini, a cui dedicherà, in occasione della sua scomparsa, la title-track dell'album Domenica e lunedì. Proprio sulle parole di una poesia di Esenin compone uno dei suoi brani più celebri, Confessioni di un malandrino (1975).

Intanto si diploma all'Istituto Tecnico per il Turismo e dopo incontra Luisa Zappa, 2015 cantanti italiani belli cantanti italiani blues cantanti italiani buddisti cantanti italiani brutti. che sposerà e che è tuttora sua moglie e compagna d'arte, scrittrice di quasi tutti i suoi testi.

Angelo Branduardi Biografia

 

Con le sue ballate medievali e i suoi testi aulici, contatti ingaggio cantautore branduardi, il musicista lombardo è l’indiscusso “menestrello” del nostro cantautorato. In quasi trent’anni di musica, è riuscito a trapiantare nella canzone italiana la sua predilezione per il fiabesco, che attinge dal repertorio delle leggende popolari, soprattutto francesi, ma anche tedesche, inglesi, irlandesi, ebraiche.

Quello di Angelo Branduardi, ormai, è uno dei marchi doc della musica italiana. feste in piazza concerti, Con le sue ballate medievali e i suoi testi aulici, infatti, il musicista lombardo è l’indiscusso “menestrello” management maestro angelo branduardi, del nostro cantautorato. In quasi trent’anni di musica, è riuscito a trapiantare nella canzone italiana la sua predilezione per il fiabesco, che attinge dal repertorio delle leggende popolari, soprattutto francesi, ma anche tedesche, inglesi, irlandesi, ebraiche.

Manager Angelo Branduardi Contatti Branduardi Concerti Piazze

Nato nel 1950 a Cuggiono, piccolo paese della campagna vicino a Milano, Manager Angelo Branduardi Contatti Branduardi Concerti Piazze, Branduardi si trasferisce presto con la famiglia a Genova. Qui, presso il Conservatorio Niccolò Paganini, comincia a studiare violino, conseguendo il diploma in giovane età ed esordendo come solista con l'orchestra del Conservatorio.

Ma è a Milano che, frequentando anche la facoltà di Filosofia, inizia a suonare la chitarra e a comporre musicando sia i suoi primi tentativi poetici sia i poemi dei suoi autori preferiti: "Confessioni di un malandrino" del poeta russo Esenin, una delle sue canzoni più famose, risale a quel periodo. Il 1974 è l'anno del suo debutto discografico con l'album Angelo Branduardi, arrangiato da Paul Buckmaster. Un disco che mette in evidenza la poeticità dei suoi testi e la sobrietà dei suoi arrangiamenti, quasi esclusivamente acustici.